Mavo: la nuova via delle webapp

Mavo per trasformare il tuo HTML statico in applicazioni web reattive.

Mavo è un progetto Open Source sviluppato dal MIT CSAIL per dinamicizzare pagine HTML statiche. Ma anche di più! Consente infatti di convertire semplici pagine HTML in webapp reattive senza scrivere una riga di codice.

Non è quindi un semplice static site generato come Jekyll. E’ invece una soluzione semplice ad un problema complesso, basata sul browser e non su un backend server.

Mavo-home

Le caratteristiche.

Mavo estende la sintassi di HTML per descrivere le applicazioni Web che gestiscono, memorizzano e trasformano i dati.

Memorizza i dati in cloud, in locale o in un percorso assoluto. Tutto questo impostando un attributo HTML. L’attributo HTML mv-storage può infatti accettare diversi parametri, come, ad esempio local  ma anche un URL verso la risorsa Cloud:

 mv-storage="https://www.dropbox.com/s/5fsvey23bi0v8lf/myfile.json?dl=0"

In questo esempio la risorsa cloud è dorpbox.

Modifica i dati direttamente nel sito web, con un’interfaccia intuitiva, auto-generata e personalizzabile. Il concetto di CMS diventa molto più elastico.

Caricamenti multimediali direttamente nella tua pagina tramite drag & drop! Senza una singola riga di codice.

Esegui gli aggiornamenti direttamente nell’HTML, senza bisogno di scrivere JavaScript!

Inoltre Mavo è:

Accessibile. Mavo utilizza una sintassi basata su HTML e può essere utilizzata anche da persone senza esperienza di programmazione.

Programmabile. Le funzionalità di base di Mavo possono essere apprese in pochi minuti e sono sufficienti per creare una vasta gamma di applicazioni che gestiscono, memorizzano e trasformano dati di piccole dimensioni.

Flessibile. Puoi creare semplici Webapp senza complessa programmazione, come se realizzassi una pagina web statica, lavorando con il tuo markup, non contro di esso. 😉

Estendibile. I plugin possono modificare quasi ogni aspetto del suo comportamento e aggiungere nuove e potenti funzionalità.

Libera e Open Source. Mavo nasce per rendere più facile ed aperta la creazione di applicazioni web.

Ma come si usa ?

Per poter utilizzare questo nuovo sistema devi prima scaricarlo o linkare i suoi file JS e CSS nella tua pagina, all’interno del tag head:

< link rel="stylesheet" href="https://get.mavo.io/mavo.css"/ >
< script src="https://get.mavo.io/mavo.js"> 

Quindi definisci la root di Mavo, ovvero l’id univoco della tua applicazione. Questo abilita le funzionalità Mavo in una struttura HTML con l’attributo mv-app.

<div mv-app="mavoTest">
	My first M a v o app!
</div>

e poi… leggiamo un po’ di DOCUMENTAZIONE!

Qualche esempio…

Ecco una lista di Demo usabili:

https://mavo.io/demos/

Per ogni esempio è disponibile il codice di realizzazione della pagina/mini webapp!

I limiti.

Mavo è stato rilasciato pubblicamente il 16 maggio 2017 ed è attualmente in beta.

Quindi è possibile riscontrare qualche bug, qualche implementazione da completare e così via. E’ però possibile giocarci ed eventualmente segnalare le problematiche direttamente agli sviluppatori!

 

0 comments on “Mavo: la nuova via delle webappAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *