railsway-for-ruby-on-rails

Ruby on Rails, muoviamo i primi passi

Perché sviluppare con Ruby on Rails

Ruby on Rails, seppur nella sua breve vita, ha visto un importante incremento del suo utilizzo dovuto soprattutto alla facilità ed alla velocità con le quali si riesce a programmare.

RoR (per gli amici Rails) è un ambiente completo per lo sviluppo web ideato da David Heinemeier Hansson. Rilasciato nel 2004 come progetto
open source, grazie all’utilizzo delle “Gemme”, Rails possiede tutti gli elementi necessari per creare webapp semplici e complesse.

Con Rail infatti si riesce ad accedere al database, integrare AJAX, interrogare Web service di varie tecnologie e molto altro ancora.

Anche un programmatore novizio quindi può prendere confidenza con questo linguaggio in breve tempo.

Keep-calm-code-in-ruby-on-rails

Configuriamo l’ambiente di sviluppo

Keep calm… Configurare l’ambiente di development di Ruby on Rails non è così semplice come programmare con questo linguaggio quindi armiamoci di pazienza ed iniziamo a leggere e guardare un po’ di tutorial.

Windows, Linux o Mac? Sconsiglio vivamente di configurare l’ambiente di sviluppo su Windows, sicuramente meglio predisporre una macchina Ubuntu o Mac.

Io ho configurato una macchina virtuale con Ubuntu Mate per questa attività, con una RAM di 2 GIGA ed un disco fisso di 30.

Il primo passo è stato quello di installare da terminale tutto il pacchetto Ruby:

sudo apt-get install ruby-full

Per poi installare Sublime Text come ambiente di editing:

sublime text for ruby on rails

sudo apt-get install sublime-text-installer

E quindi installare git

sudo apt-get install git

E fin qui tutto abbastanza semplice. Io ho riscontrato vari problemi nelle installazioni delle gemme e del server di test di Ruby, quindi preparati ad andare di apt-get per installare per esempio openjdk oppure armati di pazienza per individuare i log delle mancate installazioni delle gemme per vedere le dipendenze di cui necessiti. Non preoccuparti però, google ti fornirà tutte le risposte!

Per chi invece è un po’ più pigro e vuole tutto subito, consiglio l’ambiente di sviluppo in cloud:

Infine, un po’ do documentazione non guasta mai:

http://guides.rubyonrails.org/getting_started.html

http://installrails.com/steps/choose_os

https://www.ruby-lang.org/it/documentation/installation/#building-from-source

Ed ora iniziamo a programmare…

Sviluppare con Ruby non è complesso, ed in alcuni casi lo “scaffoldig” ( procedura che automatizza la creazione di oggetti ed interfacce a partire da alcune semplici specifiche dettate dal programmatore) aiuta moltissimo a creare applicazioni web in tempi rapidissimi.

Il mio percorso sui binari di Ruby on Rails è appena iniziato quindi rimando alla guida che sto seguendo per muovere i primi passi con questo potentissimo linguaggio di programmazione:

http://www.railstutorial.it/

Buona lettura e buona programmazione!

logo ruby on rails

0 comments on “Ruby on Rails, muoviamo i primi passiAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *