Stile Olivetti: uno spunto per la scrittura su WEB

«Dobbiamo fare bene le cose e farle sapere, diceva l’ “ingegner Adriano”, com’era chiamato in azienda»

Questo scriveva Giovanni Giudici a proposito dello “Stile Olivetti” in Un poeta del Golfo.  Lo stesso vale per la scrittura su web. Non bastano infatti un layout accattivante, effetti grafici innovativi, foto e video a rendere un sito popolare. Quello che fa la differenza per molti utenti ( ed anche per il SEO … )  sono i contenuti.

8-p101-pubblicita

Come scrive Emilio Renzi nel suo articolo sulla scrittura Olivetti pubblicato il 30 settembre su olivettiana.it, lo stile Olivetti  si può riassumere così: <<Attenzione estrema ai particolari, alla sintassi profonda, alla sobrietà; e al tempo stesso al «colore» di un annuncio, ai suoi toni non mai retorici ma sempre persuasivi. «Leggeri», a prima vista e a lettura veloce; ossia intelligenti e intelligibili, in apparenza persino scherzosi. Mai impositivi o retorici.>>

Lo stesso dovrebbe valere per i contenuti di un sito web perché sono questi che lo rendono interessante, diverso dagli altri, accattivante.

Chiaramente non va mai persa di vista l’usabilità ed un certo appeal grafico. Saper dosare bene la qualità del contenuto e la facilità di fruizione, il tutto condito da una bella livrea, è una qualità che può rendere un sito vincente.

 

0 comments on “Stile Olivetti: uno spunto per la scrittura su WEBAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *